veneziacapodanno.com - cenoni, feste, discoteche, hotel, agriturismi, tutto su come passare il capodanno a Venezia e provincia

Info e Prenotazioni:

Scrivici info@veneziacapodanno.com

Porto di Venezia

La storia del porto di Venezia ci dice che nel dagli anni ’30 del XIX secolo, l’Austria aveva dedicato molta attenzione a Venezia

porto veneziaVenezia è uno dei porti da crociera e minicrociera più trafficati nel Mediterraneo, con quasi 500 partenze di navi e 700.000 croceristi l’anno sulla nave. Tecnicamente, tuttavia, non è sul Mediterraneo, né sul mare: la città e i moli per gli attracchi della crociera e minicrociera Venezia sono all'interno della Laguna di Venezia, che è collegata al Mare Adriatico da un ingresso stretto chiamato “Porto di Lido”.


Il Terminal Crociere si trova vicino alla strada rialzata di 4 km che collega il centro storico con la terraferma. Si compone di due aree principali, ovvero Marittima, in grado di gestire le più grandi navi che fermano a Venezia, e il molo di San Basilio, che è proprio dietro l'angolo nel Canale della Giudecca.


Per tutti coloro che vogliono fare una crociera in nave partendo da Venezia, si possono lasciare i bagagli presso il deposito bagagli che si trova nel Piazzale Roma di fronte aòla biglietteria ACTV. In alternativa, si può provare l'ufficio Bagagli nella Hall degli Arrivi presso l’Aeroporto Marco Polo di Venezia o presso la stazione di Venezia Santa Lucia.


La storia porto di Venezia ci dice che nel dagli anni ’30 del XIX secolo, l’Austria aveva dedicato molta attenzione a Venezia. Addirittura, nel 1830 il porto di Venezia era stato dichiarato “porto franco”, in maniera da aumentarne la vocazione commerciale. Tale vantaggio venne poi abolito 44 anni più tardi.


Dopo che Venezia entrò a far parte del Regno d’Italia, il suo porto conobbe una progressiva perdita di forza dato che il nuovo paese preferì concentrarsi sullo sviluppo dei porti sul Tirreno, in maniera particolare quello di Genova. Dopo alcune modifiche, tuttavia, le navi e traghetti Venezia cominciarono ad aumentare di nuovo e Venezia divenne il secondo porto nel nostro paese per movimenti commerciali. Oggi il porto è molto usato anche a livello turistico.

publisher
back to top